3° Tappa Sal Cottage Cake

Carissimi, non sono molto presente ultimamente sul blog, lo so, ma credetemi, sono davvero impegnata. La tosse non vuole passare, e il freddo umido che respiro al mio mare  non aiuta di certo. In questi giorni, poi, capita di salutare amici-ospiti letteralmente fuggiti, anche se per poco, dalle cittadine dell'Emilia colpite dal terremoto, e venuti qui, in Romagna, per calmarsi un po'. I loro racconti colpiscono per la dignità composta che riescono a mantenere,  il non chiedere niente sebbene trovatisi da un momento all'altro a dormire in strada, con la terra che continua a tremare per non si sa quanto. Così il panico che anch'io ho provato nel mio letto, alle 4,04 di domenica mattina, sembra davvero poca cosa, specialmente quando delle simili calamità accadono vicino a te, e ne hai la diretta testimonianza. Vi lascio ora con la foto della 3° tappa del Cottage cake proposto da Ilaria de ilconiglionelcappello. Buona giornata a Tutti

2 commenti:

megaste ha detto...

Condivido con te la bellezza virtuale della tua torta crocettata...peccato non sia vera: chissà che buona!
Chiara

Elena ha detto...

il terremoto è un'esperienza davvero terribile...
baci baci
Ps: complimenti per la torta e cerca di rimetterti al più presto!

Posta un commento

Inserisci qui i tuoi commenti